VideoRivoluzione

Loading...

venerdì 24 febbraio 2012

PD SETTIMO:DIMISSIONI VICE SINDACO STRUMENTALI

Il vice sindaco Procopio si dimette per contestare la poca trasparenza che riguarda una voce di spesa, che giustamente, da buon assessore al bilancio, non può accettare "per buona" ma deve essere giustificata, soprattutto se questa spesa sale di quasi 20 volte in meno di due anni, è quanto è accaduto nella gestione della tariffa TIA salita da 10 mila euro a quasi 200 mila!!!

In effetti in un Paese civile, e in una città come la nostra che effettivamente dice di godere di un governo della città trasparente, collegiale e democratica, le dimissioni dell'assessore al bilancio dovrebbero essere impensabili e in primo luogo non necessarie.

Credo che se la giunta avesse lavorato veramente in coesione e in modo trasparente, avrebbe dovuto, al primo dubbio esposto dall'assessore al bilancio - senza far trascorrere due anni - appoggiare le richieste del vice sindaco e rapidamente concorrere a denunciare tali incongruenze di bilancio.

La giunta comunale non dovrebbe criticare e strumentalizzare politicamente il gesto di Salvatore Procopio, ma avrebbe dovuto evitare che un amministratore dovesse arrivare a tale gesto per far notare il suo dissenso.

Sarebbe stata assai più gradita forse, agli occhi dei cittadini, un pò più d'autocritica della Giunta su questo fatto, proponendosi magari di risolvere la questione facendo chiarezza nel più breve tempo possibile.

Nessun commento:

Posta un commento