VideoRivoluzione

Loading...

sabato 11 febbraio 2012

"Quello che ho fatto è da persona normale"

"Grazie a tutti voi per la solidarietà. Non è facile prendere certe posizioni. Ma non è facile solo perché stiamo vivendo in tempi anomali. In un mondo normale, che ormai è il mondo all'incontrario, ogni cittadino delegato a governare dovrebbe fermarsi di fronte a cose non chiare, non trasparenti. Quello che ho fatto è da persona normale, non da persona speciale. Popoliamo Settimo di persone normali che vogliano dedicare qualche ora alla settimana alla cosa pubblica. Basta lamentarsi, bisogna partecipare. Chi oggi sembra grande sparirà con un soffio, il soffio dei tanti. bastano poche ore alla settimana."  - Salvatore Procopio, ex vice sindaco di Settimo Milanese (Mi)  IdV.
Hai proprio ragione Salvatore, quello che hai fatto è assolutamente normale in un Paese normale.
Ma la normalità ha preso una strada diversa da quella probabilmente voluta da Pertini o Scalfaro e gli altri Padri della Repubblica che cercarono di fondare nella stesura della Costituzione.

La normalità oggi purtroppo è rappresentata per esempio da
- la non punibilità penale  del falso in bilancio
-la non punibilità per le leggi ad personam
-l'acquisto di case da parte di politici con soldi pubblici
-l'acquisto di case senza nemmeno sapere chi te l'ha comprata
-voler abolire o raggirare l'art. 18 per schiavizzare il ceto medio operaio
(che ha sempre pagato tutte le tasse)

e tanti altri esempi...

1 commento: