VideoRivoluzione

Loading...

venerdì 22 marzo 2013

Il Sindaco-Lotta alla Mafia: occorre una grande cultura civica

Sintesi del Sindaco di Settimo Milanese Massimo Sacchi:

1- La Memoria:
"un elenco spaventoso di oltre 600 vittime, persone come noi che sono morte per la lotta alla mafia"

2- L'iniziativa:
il Sindaco ricorda l'esistenza di un disegno di legge che giace nei cassetti della Camera, ma rende noto anche che, anche se forse non tutti lo sanno, la nostra regione ha fatto una legge nel 2011 (legge 2/2011) istituendo la data del 21 Marzo come Giornata in memoria delle vittime della mafia e  per la diffusione della cultura della legalità e suggerisce agli organizzatori e a tutti che la regione ha reso inoltre disponibile un fondo triennale di 500.000 €uro che potrebbero essere utilizzati per attività anche teatrali per diffondere il tema della lotta alla mafia.

3- Le "antenne alte"
Il Sindaco ricorda che è ormai noto che il fenomeno della mafia non è più concentrato solo al sud da tempo ma "è un tumore che riguarda anche i nostri territori del Nord-Ovest milanese"; ricorda i 154 arresti nel 2010 nel bollatese riguardanti l'inchiesta "Infinito".
Ricorda anche fatti accaduti nella nostra città legati al traffico degli stupefacenti che raccomandano di tenere le "antenne alte" in quanto i fatti accaduti fanno notare che la mafia ce l'abbiamo in casa e che occorre una grande cultura civica per imparare a conoscerla e non avere paura a contrastarla.







Nessun commento:

Posta un commento